fbpx
Stiamo caricando

Eleonora Angioletti

Laureata in Lettere e Filosofia indirizzo Musica e Spettacolo, si diploma alla Civica Accademia d’Arte Drammatica “Nico Pepe” di Udine e partecipa al Festival “Podium” di Mosca e al Festival Avignon Off. Finalista al Premio Hystrio alla Vocazione 2015, è attrice nello spettacolo “Trieste, una città in guerra” per la regia di I. Pison, prodotto da Teatro Stabile Friuli Venezia Giulia/Teatro Stabile Sloveno. Dal 2017 lavora con la compagnia “Chille de la Balanza” e con “La Filostoccola/Teatro Virginian” di Arezzo. E’ assistente alla regia di Eugenio Allegri per lo spettacolo “La commedia degli errori”. Nel 2019 partecipa alla performance di Teatro Virtuale “Gymnasia Project” diretta da C. Lavis and M. Szczerbowski (National Film Board of Canada), evento collaterale alla 58° Biennale Arte di Venezia. Nello stesso anno partecipa 76° Mostra del Cinema di Venezia come attrice nel progetto di Teatro Immersivo “THE KEY” diretto da Celine Tricart, vincitore della Mostra come Miglior Progetto di Realtà Virtuale. E’ attrice nello spettacolo “STRAIGHT” prodotto da Khora Teatro, regia di Silvio Peroni.

Letizia Bravi

Classe 1990, si laurea in Discipline artistiche, musicali e dello spettacolo presso l’università di Torino nel 2012 e si diploma presso la Scuola del Piccolo Teatro di Milano nel 2014.
Come attrice, lavora in teatro diretta da Laura Pasetti, Lorenzo Loris, Antonio Syxty, Paolo Valerio, Samuele Chiovoloni, Fabrizio Montecchi, Angela Ruozzi, Domenico Ammendola, Alberto Oliva, Riccardo Mallus.
Compare come piccolo ruolo per il film Sangue del mio sangue di Marco Bellocchio.
Fonda nel 2015 la compagnia teatrale Guinea Pigs che si occupa della produzione di spettacoli di teatro contemporaneo, di performance e installazioni interattive.
Ha fatto parte del cast artistico di Crozza nel paese delle meraviglie Su La7.
Dal 2017 è ideatrice e direttrice artistica per Satiri Di Storie Festival- Festival della Satira a Piacenza.
Nel 2020 è autrice e producer per Storytel con il podcast Storie dalla quarantena.
Sempre nel 2020 è una delle co-fondatrici di AMLETA, un’associazione che si occupa di evidenziare e contrastare le discriminazione di genere nel mondo dello spettacolo.
Si occupa infine di progetti e corsi di formazione teatrale con bambini e ragazzi per Teatro Giocovita e Teatro Trieste 34.

Giorgio Castagna

Nel 2012 si diploma come attore presso la Civica Accademia d’Arte Drammatica Nico Pepe di Udine. Nel 2016 collabora con la compagnia Nata per lo spettacolo “Odissea”. Nello stesso anno porta in scena come regista e attore: “Molto rumore per nulla” di W. Shakespeare (Società per Attori di Roma). Nel 2017 è finalista per il premio Petroni con il monologo “Giordano Bruno Castagna”, in seguito, prende parte come attore al progetto “Metropolis” regia di Giampiero Solari. Nel 2018 debutta con lo spettacolo “Io sono Zero” per la regia di Michele Mori, produzione Nata Teatro e Stivalaccio Teatro. Dal 2018 collabora stabilmente con il Teatro Virginian di Arezzo, come docente fisso di recitazione.
Nel 2019 segue il corso di Alta Formazione della compagnia Raffaello Sanzio e lavora al Teatro Due di Parma come attore nello spettacolo “Il Caro Augustin” per la regia di Monique Arnaud.
In seguito prende parte alla serie “La guerra è finita” di Michele Soavi prodotta dalla Palomar.
Nel 2020 segue il corso di Alta formazione presso Ert condotto da Gabriel Calderon e Sergio Blanco.

Francesco Cecchi Aglietti

Nato a Firenze alle 15.15 del 15 aprile 1992. Sull’esaurirsi del 2015 scopre il teatro, quasi per caso: devia da un percorso fin lì dedicato al solo cinema, per donarsi – cuore, voce e corpo – alla scena. Nel 2018 ottiene la laurea presso il DAMS di Bologna con tesi in Drammaturgia dal titolo Die Hamletmaschine: un tragico postdrammatico. Nel 2019 si iscrive al biennio di Discipline della Musica e del Teatro, che tuttora frequenta. La formazione scenica è divisa tra esperienza autonoma e laboratori diretti da Flavia Mastrella e Antonio Rezza, CollettivO CineticO, Kinkaleri, Nicole Kehrberger, Ivonne Capece. Dal 2016 collabora con un gruppo di pari età, con cui realizza tre produzioni in diversi ruoli. Nel 2018 vince il premio Najlepszy Aktor al Festival Internazionale del Teatro di Stettino per lo spettacolo Denise, diretto e interpretato. A inizio 2021, nell’ambito del progetto Archivio Storico della Biennale di Venezia, pubblica il saggio La Maschera della Rivoluzione di Heiner Müller: la Morte del Personaggio.

Marco De Francesca

Attore e Architetto.
Alcuni miei maestri della scena che mi hanno formato e che ringrazio: Rosa Masciopinto, Carlo Boso, Giorgio Rossi, Carla Tatò, Marilyn Fried, Lindsay Kemp, Teatro Valdoca, Daria Deflorian, Susie Dee e Jan Pappelbaum. Approfondisco poi le pratiche del Teatro Partecipato e Documentario con Darren O’Donnell e Lola Arìas.
Lavoro diretto da Carlo Boso, Francesco Pippo, Sergio Basile, Alvaro Piccardi, Eleonora Zacchi, Emanuele Gamba, Maurizio Scaparro, El Conde de Torrefiel, Renzo Martinelli e Riccardo Mallus.
Presto la voce per radiodrammi e podcast, lavoro nell’audiovisivo diretto dai registi Nicolò Riboni, Grizzly Production e Alessio Gonnella.
Sono co-direttore del Laboratorio d’Arte Performativa Guinea Pigs, un collettivo di artisti specializzato nelle arti performative, installazioni people/site specific e rapporti con le comunità.
Mi occupo di progettazione architettonica, di curatela d’arte e di installazioni e sculture a scala urbana insieme a Laboratorio Anelo 1997.

Serena De Siena

Serena De Siena nasce nel 1990 a Napoli, sin da bambina manifesta una grande passione per il teatro e debutta con i primi spettacoli in Campania, per poi cominciare, dopo conseguimento di maturità classica una formazione accademica alla Silvio D’Amico, che le da l’opportunità di collaborare con molte personalità del teatro nazione e internazionale: Antonio Latella, Andrea De Rosa, Theororus Terzopoulos, Andrea Baracco, Luca Ronconi, Gabor Zsambeki, Arturo Cirillo, Ivica Buljian, Massimo Popolizio, ecc…
Nel frattempo lavora anche come performer in collaborazioni lavorative con l’Accademia di Belle Arti di Brera, e studi di danza e movimento scenico con Biagio Caravano della compagnia MK.

Raffaele De Vincenzi

Raffaele De Vincenzi nasce ad Assisi nel 1993.
Frequenta a Roma le lezioni dell’attrice Claudia Koll.
Studia presso il C.U.T. di Perugia dove lavora con il maestro Ludwik Flaszen.
Nel 2019 si diploma presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico”, a Roma.

Federico Ghelarducci

Ancora lontano dal mondo teatrale si dedica, folgorato dal marximo, alla politica studentesca e studia all’Università di Pisa dove si laurea in Ingegneria dell’Energia. Solo in seguito, dopo essersi imbattuto per caso nei corsi tenuti da La Ribalta Teatro decide di dedicarsi integralmente al teatro frequentando il Workcenter of Jerzy Grotowsky and Thomas Richards e numerosi workshop con maestri italiani e internazionali. Dal 2016 al 2019 ha frequentato la Scuola Europea per l’Arte dell’Attore e si è poi perfezionato all’ Accademia dei Filodrammatici con Raul Iaiza e al Teatro Stabile del Veneto con Fausto Paravidino. Nel 2019 partecipa allo spettacolo Il settimo continente (scritto, diretto e interpretato da Alberto Ierardi, Giorgio Vierda e Luca Oldani), prodotto da La Ribalta Teatro e vincitore del premio giovani realtà del teatro 2018 (giuria docenti) e dell’Earthink festival sempre nel solito anno. Nel 2020 con Toiano ha realizzato il primo progetto teatrale totalmente autoprodotto.

Alice Guarente

Alice Guarente è attrice, cantante e formatrice. Si avvicina al teatro durante l’adolescenza, quando si iscrive alla Scuola Solot di Benevento; trasferitasi a Bergamo, dove si laurea in Lettere ad indirizzo artistico presso l’Università di Bergamo. Nel frattempo si forma presso il TTB, Teatro Tascabile di Bergamo. Come cantante si forma presso il CDpM Bergamo dove consegue il diploma Trinity; nel 2015 fonda l’associazione culturale ALMAprogetto (Bergamo), attiva nell’ambito della musica jazz, e nel 2017 la compagnia teatrale La Corporazione (Milano) con la quale lavora sul teatro di narrazione e sulla drammaturgia contemporanea. Attualmente collabora con la Fondazione Donizetti di Bergamo su progetti di opera lirica rivolti alle scuole. Parallelamente al lavoro artistico si dedica all’insegnamento del teatro e delle tecniche espressivo-corporee e a laboratori creativi in scuole di ogni ordine e grado; ha terminato una formazione come Counsellor sistemico-relazionale presso il Centro Isadora Duncan di Bergamo ed ha conseguito un Master in Teatro Sociale di Comunità.

Lisa Lendaro

Lisa Lendaro è un’attrice friulana, classe 1992. Dopo la laurea triennale in Italianistica presso l’Università di Udine, collabora con il CSS Teatro Stabile di innovazione del FVG e con l’Akademie der Kuenste di Berlino come assistente di produzione. Nel 2019 consegue il diploma ed il master di recitazione all’Accademia “Mariangela Melato” del teatro stabile di Genova e lavora con lo stesso a diverse produzioni, con la direzione di M. Cherubini, M. Sciaccaluga, M. Martini. E’ una delle fondatrici del collettivo Franco Cinara, in qualità di co-regista, drammaturga, e attrice, recentemente collaborando con la compagnia Vapibò. E’ attualmente iscritta alla magistrale di Informazione, Culture e Organizzazione dei Media presso l’Università di Bologna.

Eleonora Longobardi

Eleonora Longobardi, 28 anni, napoletana. Disegna molto, pratica il Tai-Chi Chuan e l’ Aerial Ballet. Chiacchiera fluentemente, oltre che in italiano, anche in inglese, portoghese, spagnolo, francese e tedesco. Trascorre il quarto anno di Liceo in Brasile. Ha scritto, diretto e interpretato diversi cortometraggi all’interno del Kino Movement, a Palermo e a Lublino, Polonia. Nel 2017 inizia a frequentare l’Accademia d’arte drammatica del Teatro Bellini di Napoli. Qui studia con Familie Flöz, Jared Mc Neill, Emma Dante, Carrozzeria Orfeo, Carlo Boso, Margarete Assmuth. Nel 2018 interpreta Eleonora in “La Classe- Ritratto di uno di noi”, di Francesco Ferrara, regia di Gabriele Russo. Collabora con la compagnia Mind the Step, finalista con “Fog” al Premio Scenario 2019. Con “Il Tempo Orizzontale” va in scena al Napoli Teatro Festival 2019 ed è assistente e attrice in “Le Supplici”, da Eschilo, riscrittura e direzione di Salvatore Scotto d’Apollonia. Nel 2020 frequenta l’Académie Internationale des Artes du Spéctacle, a Versailles, diretta dal Maestro Carlo Boso.

Manfredi Messana

Manfredi Messana (1992) cresce a Trapani, in Sicilia. Dopo il diploma al liceo scientifico si trasferisce a Firenze, dove frequenta il DAMS e recita con alcuni colleghi di corso in degli spettacoli teatrali. Nel frattempo segue laboratori di recitazione e coltiva la passione per il cinema, la musica e la scrittura. Si laurea (2015) con una tesi in storia del teatro su l’Amleto di Craig e Stanislavskij. Dopo un anno di ricerca sulla recitazione, condotto in forma di training insieme ad un piccolo gruppo, si sposta a Milano, dove frequenta e si diploma (2019) presso la Civica scuola di teatro Paolo Grassi nel corso di Autore teatrale. Attualmente risiede a Bologna ed è iscritto al corso di laurea magistrale in Arti visive.

Veronica Perrone

Nata in Calabria, viaggia fin da piccola in tutto il mondo, imparando a parlare spagnolo, inglese, francese e arbereshe. Si laurea presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” e studia in Erasmus presso la E.S.A.D. (Escuela Superior de Arte Dramático) di Cordova, in Spagna. Vince il premio Hystrio e il PNA (Premio Nazionale delle Arti) nel 2018. Viene candidata alla nomination per gli Emmy Awards 2020 per la sua partecipazione nella serie internazionale ZEROZEROZERO. In teatro lavora con Angelica Liddell, Lorenzo Salveti, Valentino Villa, Lorenzo Gioielli. Nel 2020 partecipa alla Biennale di Venezia con I RIFIUTI, LA CITTA’ E LA MORTE di Fassbinder, regia di Giovanni Ortoleva. Al cinema è diretta da Stefano Sollima, Pablo Trapero, Janus Metz e Francesca Archibugi. Da anni si occupa di formazione nelle scuole.

Martina Querini

Martina Querini classe 1990, calabrese di nascita e romana di adozione.
Si laurea in Arti e Scienze dello Spettacolo all’Università ‘’ La Sapienza’’ di Roma con una tesi sulla drammaturgia sonora, in particolare sul teatro di Roberto Latini e il Teatro Valdoca. Nel 2016 si diploma in Recitazione al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, iniziando la carriera di attrice e prendendo parte al cast di film come “La ragazza del mondo” di Marco Danieli, “Cinecittà Babilonia” di Marco Spagnoli e “Il Nostro Ultimo” di Ludovico Di Martino; e in serie tv come “Skam Italia” e “Rocco Schiavone”. Nel 2016 ha prestato la voce ad uno dei personaggi protagonisti del radiodramma “Limerick” di Michele Riondino, andato in onda su Rai Radio 1. In teatro ha interpretato diversi ruoli nelle produzioni di registi come Fabrizio Arcuri, Marco Lucchesi, Stefano Viali e Francesca Pirani. Dal 2020 insegna recitazione alla scuola Policinema di Bologna.

Ivo Randaccio

Ivo Randaccio inizia a studiare recitazione, analisi del testo, canto e movimento nel 2008, presso RiverrunPerformingArts. Negli anni successivi recita con alcune compagnie sarde tra cui gli Actores Alidos.
Nel 2017 si diploma come attore alla Scuola di Teatro Paolo Grassi di Milano. Negli anni successivi studia movimento presso l’Odin Teatret e Commedia dell’Arte con Enrico Bonavera; recita e canta in “Pagliacci”, (performance site-specific ispirata all’opera lirica), in “Il capolavoro sconosciuto” presso il Teatro Franco Parenti di Milano, in vari lavori di ricerca teatrale e in progetti cinematografici e videoclip con le scuole di cinema di Milano; è ideatore e attore in “Dante2k21” presso RavennaFestival.
Nel 2020 partecipa come attore e narratore in La Traviata al Festival Verdi e Rigoletto presso AsLiCo. Nello stesso anno recita in alcune puntate di “Tutta colpa di Freud – la serie” di Rolando Ravello (Lotus production) e nei progetti cinematografici, sociali, teatrali, podcast e audiolibri di Cromo – collettivo artistico.

Agostino Rocca

Agostino Rocca nasce a Carpi nel 1991. Coltiva la sua passione per il teatro fin da bambino, muovendo i suoi primi passi al Teatro Asioli di Correggio. Nel 2015 si trasferisce a Bologna dove, nel 2018, consegue il diploma triennale presso la Scuola di teatro di Bologna “Alessandra Galante Garrone”. Lavora a fianco di grandi maestri quali Lorenzo Salveti, Mario Gonzalez, Walter Pagliaro, Cesar Briè, Vittorio Franceschi, Enzo Vetrano e Stefano Randisi, André Casaca, Andrea Menozzi. A fine 2018 svolge l’alta formazione attoriale “Casa degli artisti” presso il Teatro Due di Parma lavorando con Walter Le Moli, Fulvio Pepe, Roberto Cavosi, Massimiliano Farau e Monique Arnaud.Coltiva il lavoro sulla voce a Genova, specializzandosi al corso attore/doppiatore presso il Teatro G.A.G. e Teatro Stabile di Genova. Ha appreso le basi del metodo vocale Linklater dal maestro Leonardo Gambardella.È fondatore e vicepresidente della compagnia teatrale bolognese “Il Casale” con cui sperimenta varie tipologie di teatro, di cinema e di scrittura.