fbpx
Stiamo caricando

Lisandro Rodríguez fra “orizzontalità” della rappresentazione e “dinamica dell’impensato”

 

Partendo dallo spettacolo Abnegación 3, che prevede una “orizzontalità” della rappresentazione, con gli attori affiancati da non professionisti in uno spazio ridotto a discutere col pubblico su temi di attualità, l’artista argentino Lisandro Rodríguez – coadiuvato dal filosofo Horacio Banega – analizzerà le tappe che dalla composizione drammaturgica portano alla messa in scena per indagare la decostruzione delle convenzioni sceniche e confrontarsi con quella che Rodríguez definisce la “dinamica dell’impensato”, guidando gli allievi in un lungo percorso di alta formazione (da novembre 2020 a marzo 2021).

 

Perfezionamento attoriale: microdrammi in scena

Operazione Rif. PA 2019-11938/RER, approvata con DGR 1381/2019 del 05/08/2019 e cofinanziata da Fondo Sociale Europeo PO 2014-2020 Regione Emilia-Romagna, Progetto 3

I corsi di specializzazione attoriale della Scuola di ERT perseguono l’obiettivo di mettere in relazione gli attori e i maestri della scena internazionale che li aiutino ad affinare le arti apprese e, in alcuni casi, a metterle in discussione. Lo strumento principale è il workshop pratico, strutturato secondo precise scansioni di tempi e contenuti, sottoposto a una continua verifica critica sotto la direzione degli artisti che curano il corso. Durante il percorso pedagogico si tende a mettere in condizione gli allievi di rendere esplicito il proprio patrimonio artistico e soprattutto autoriale, producendo materiale di lavoro che diventa esso stesso la base per l’approfondimento con i docenti.
Il corso Perfezionamento attoriale: microdrammi in scena è affidato all’attore e regista teatrale argentino Lisandro Rodríguez, affiancato dal filosofo suo connazionale Horacio Banega, e analizza le tappe che dalla composizione drammaturgica portano alla messa in scena. Elementi di organizzazione dello spettacolo si incrociano a un focus sulla drammaturgia e sulle pratiche attoriali nella messa in scena. Gli artisti si concentreranno sul lavoro con “non professionisti” e sulle metodologie di creazione di microdrammi, per indagare la decostruzione delle convenzioni sceniche, in una commistione di strumenti della pratica teatrale. Nella primavera del 2021, dopo la fine del corso, l’artista firmerà per ERT la regia di uno spettacolo, i cui interpreti saranno selezionati tra gli allievi che avranno concluso il percorso formativo.

IL PROGETTO DIDATTICO E ARTISTICO

Nel solco della convinzione che “in fondo, la regia è il processo di guidare gli altri nella loro propria ricerca” e sulla base dell’individuazione di tre assi portanti per la creazione (“drammaturgia o struttura”, “regia o rotta”, “attuazione o presentazione”), Lisandro Rodríguez, attore e regista teatrale nonché, negli ultimi tempi, cinematografico – coadiuvato dal filosofo Horacio Banega – articolerà il suo lavoro lungo due direttrici principali. Da un lato, si partirà dallo spettacolo “Abnegación 3”, messo in scena nel 2018 dallo stesso Rodríguez su testo del drammaturgo brasiliano Alexandre Dal Farra. “Abnegación 3” è un lavoro teatrale dalla natura assembleare, che prevede una “orizzontalità” della rappresentazione, con gli attori che, affiancati da “non professionisti” in uno spazio dalle dimensioni ridotte (inizialmente, infatti, l’immagine guida era quella del bunker), si ritrovano in mezzo al pubblico per discutere dei temi della politica e dell’attualità del Paese in cui ha luogo lo spettacolo: ai fini del corso, l’obiettivo non è dar vita a una produzione che ricalchi quella del 2018 (ci sarà comunque una dimostrazione finale) quanto, ripercorrendo e ricostruendo lo spettacolo, favorire una trasmissione di competenze e conoscenze legate alla peculiare pratica teatrale di Rodríguez, anche in relazione al lavoro con “non professionisti”. Dall’altro lato, sempre nell’ottica delle finalità appena enunciate, ci si concentrerà sulle metodologie di creazione di microdrammi, per indagare la decostruzione delle convenzioni sceniche e confrontarsi con quella che Rodríguez definisce la “dinamica dell’impensato”, ossia tutta la serie di accidenti e di imprevisti che necessariamente contraddistinguono, e rendono stimolante, il cammino verso la creazione teatrale. In tal senso, un essenziale supporto sul piano delle elaborazioni concettuali e delle applicazioni della filosofia alla scena sarà fornito da Banega.

I docenti

Lisandro Rodríguez

Lisandro Rodríguez (1980), regista e attore argentino impegnato in una ricerca permanente di nuovi linguaggi e formati teatrali, rifiuta la convenzionalità del palcoscenico e la divisione tra spettatori e attori, promuovendo la creazione collettiva. Nel 2004 Rodríguez ha fondato il centro di ricerca e di produzione scenica Elefante Club de Teatro, con cui ha prodotto spettacoli e attività collaterali e didattiche.

Horacio Banega

Horacio Banega insegna al Dipartimento di Filosofia dell’Università di Buenos Aires, affiancando l’attività didattica con la recitazione, la drammaturgia e la regia teatrale.

Informazioni generali sul corso

Il percorso si intende articolato all’interno di macro-aree di studio, successivamente declinate in più specifici argomenti:

1) Fondamenti di organizzazione dello spettacolo (il sistema teatrale internazionale, il lavoro in teatro, autoimprenditorialità, organizzazione, produzione, distribuzione e tournée internazionali, promozione e ufficio stampa);

2) Drammaturgia (teoria e pratica della ricerca di fonti scritte e orali, selezione e rielaborazione di materiale testuale in funzione drammaturgica, composizione drammaturgica, analisi e decodifica di testualità teatrali, elementi di regia);

3) Pratiche attoriali nella messa in scena (movimento finalizzato alla messa in scena, costruzione del personaggio, elaborazione di testo e sottotesto, concezione dello spazio, della luce, del suono e del costume nello spettacolo, sviluppo della relazione in presenza con il pubblico).

L’attività formativa sarà organizzata in lezioni teoriche, tecniche e pratiche. Tutte le lezioni avverranno in presenza di un formatore.

Bando disponibile da aprile 2020 sul sito scuola.emiliaromagnateatro.com

Scadenza bando: estate 2020.

Durata del corso: 600 ore, suddivise in 400 ore d’aula e 200 di project work

Avvio previsto: novembre 2020 – Termine previsto: marzo 2021

Attestato rilasciato: attestato di frequenza

Numero partecipanti: 15

Quota di iscrizione: il corso è gratuito

Sede del corso: Il corso si svolgerà in Emilia-Romagna presso una delle sedi di ERT Fondazione. Il luogo esatto sarà in ogni caso confermato prima dell’avvio del corso.