Stiamo caricando

Corso Fondamenti di pratiche attoriali

Il primo grado di intervento del percorso triennale

(Ottobre 2019 / Giugno 2020)

Nella stagione 2019/2020, nell’ambito dell’operazione “Per un sistema internazionale: Scuola di Teatro Iolanda Gazzerro”*, Emilia Romagna Teatro Fondazione realizza il corso Fondamenti di pratiche attoriali.

Il percorso formativo si intende articolato all’interno di macro-aree di studio, successivamente declinate in più specifici argomenti:

1) educazione musicale: canto (fisiologia della voce, impostazione vocale al canto, elementi di solfeggio e lettura ritmica, elementi di canto a cappella, elementi di canto con accompagnamento) e educazione pratica alla musica (alfabetizzazione musicale, analisi delle forme musicali, elementi di estetica musicale, elementi di solfeggio e lettura ritmica, gestione dello strumento);

2) movimento: educazione al movimento (analisi del movimento, tecniche corporee extra quotidiane e preespressive, elementi di mimo corporeo, acrobatica e nouveau cirque, training fisico) e teatro danza (grammatica della danza, analisi del movimento coreutico, fondamenti del teatro danza, elementi di stili di danza);

3) pratiche attoriali: educazione alla voce (impostazione vocale al parlato), ortoepia e logopedia, lettura ad alta voce, analisi del testo (individuazione degli elementi strutturali e della grammatica compositiva del testo), rudimenti di recitazione (primi approcci alla messa in voce e in spazio di un testo);

4) cultura: fondamenti di linguistica generale, fondamenti di organizzazione teatrale internazionale, storia del teatro antico, medioevale e moderno internazionale, elementi di civiltà teatrale internazionale;

5 e 6) approfondimento tecniche attoriali 1 e 2: applicazione delle tecniche apprese o in corso di apprendimento tramite la pratica di lavoro con due Maestri della scena contemporanea internazionale.

*Operazione Rif. PA 2018-9877/RER, approvata dalla Regione Emilia-Romagna con DGR 1208/2018 del 30/07/2018 co-finanziata da Fondo sociale europeo (Prog. 2)

FAQ

1) Il corso è aperto solo ai residenti in Emilia-Romagna?

No! Il corso è rivolto a tutti gli aspiranti attori che – anche se residenti in altre regioni o in altri Stati – possano usufruire di un domicilio in Emilia-Romagna. Il domicilio è il luogo che ognuno può scegliere quale sede dei propri interessi e dei propri affari; per eleggerlo è sufficiente effettuare una dichiarazione scritta, che ha valore di autocertificazione.
Per accedere alle selezioni, è quindi necessario inserire l’indirizzo di domicilio in Emilia-Romagna nella scheda di iscrizione (Allegato 1 al bando). In caso di effettiva ammissione al corso o di altra necessità, è naturalmente possibile cambiarlo agilmente (purché sempre in Emilia-Romagna), semplicemente comunicandolo alla Scuola.
N.B. A differenza del domicilio, la residenza deve essere fissata recandosi presso gli appositi sportelli comunali. Naturalmente il domicilio può non corrispondere alla residenza.

2) Come posso inviare il video di 2 minuti?

In caso di invio della domanda via e-mail, sarà necessario comunicare nel corpo della mail il link al video caricato in rete. Sarà necessario caricare il video on-line tramite una piattaforma web che non abbia una data di scadenza di validità del link (ad es. Youtube, Vimeo, Google drive, ecc.; la scelta della piattaforma di utilizzo sarà a cura del candidato). Come indicato nella domanda d’ammissione, in caso di invio della stessa in forma cartacea sarà invece necessario allegare una chiavetta usb contenente il video.

3) In cosa consisterà la prova scritta?

La prova consisterà nella formulazione di una breve risposta a una domanda aperta assegnata dalla commissione. In caso si verificasse la necessità di programmare il test scritto in più date, ogni domanda aperta sarà costruita secondo criteri trasparenti, oggettivi e misurabili.

4) Il monologo, il dialogo e la canzone a scelta possono essere in una lingua diversa dall’italiano?

Sì! Il monologo, il dialogo e la canzone sono a vostra completa scelta, sia per quanto riguarda la lingua che per l’autore (e l’epoca). L’unico vincolo è la durata: sia il monologo che il dialogo non devono superare i 5 minuti.

5) Per il dialogo posso portare con me una persona che faccia da spalla?

Si! Il candidato può avvalersi dell’aiuto di una persona esterna o chiedere il supporto di un altro candidato presente quel giorno. La commissione non potrà invece essere disponibile per questa eventuale necessità.

6) Possiamo portare dei costumi o dei piccoli oggetti di scena?

Sì, se lo ritenete necessario. Sarà possibile effettuare dei cambi d’abito, ma esclusivamente “a vista” (non saranno allestiti camerini per questa esigenza). Vi consigliamo, però, di limitare al massimo eventuali cambi d’abito per non dilatare eccessivamente i tempi della prova.

7) La canzone deve necessariamente essere interpretata su una base musicale?

No, non necessariamente! La canzone può essere eseguita anche senza musica. L’eventuale base musicale registrata dovrà essere fornita dal candidato su adeguato supporto (in formato Mp3 su chiavetta o lettore Mp3, oppure su Cd). Sarà a disposizione del candidato una pianola e una chitarra; eventuali altri strumenti dovranno essere portati dallo stesso. La canzone dovrà essere interpretata senza l’uso di microfono.