Stiamo caricando

Open day

Open day

A casa del teatro: la Scuola di Teatro Iolanda Gazzerro apre le porte alla città 

Il 18 maggio vieni a trovarci a casa!
La Scuola di Teatro Iolanda Gazzerro apre le porte agli aspiranti allievi e a tutti i curiosi per presentare i corsi professionalizzanti e di specializzazione dedicati alla formazione professionale di giovani artisti. In particolare saranno illustrati i nuovi corsi Fondamenti di pratiche attoriali e Perfezionamento: Dramaturg internazionale*. Attraverso attività partecipate, gli attuali allievi attori e Dramaturghi accompagneranno per le varie stanze dell'ex Centrale AEM di Modena, raccontandovi i laboratori, gli esercizi e le esperienze svolti al loro interno. Tutti insieme ci sposteremo poi al Teatro delle Passioni attraversando una costellazione di brevi letture all'aria aperta. La giornata si concluderà fra i tavolini del bar delle Passioni con un dialogo tra i Dramaturg e il direttore di ERT Claudio Longhi: una finestra sulla stagione e sui progetti futuri ripercorrendo il pensiero e l’opera di Elias Canetti. L'incontro sarà accompagnato da musica dal vivo e canzoni del secolo scorso a cura degli allievi attori.

Programma:

  • ore 16 Sulla porta di casa
    Claudio Longhi dà il benvenuto agli ospiti e racconta le attività della scuola
  • ore 17 Casa Iolanda
    Gli ospiti passeggiano per la casa e incontrano i suoi inquilini:gli attori e i Dramaturg
  • ore 18 Che aria tira fuori
    Letture dal La lingua salvata di Elias Canetti fra le auto del parcheggio
  • ore 18.30 Bye bye '900? Canetti egli intellettuali del futuro
    Claudio Longhi incontragli allievi Dramaturg e la città per un confronto informale su un grande autore del secolo scorso e sulle nuove generazioni, aspettando Bye bye ‘900?, la nuova stagione diEmilia Romagna Teatro Fondazione.
    Interventi musicali a cura degli allievi attori.

Ingresso libero

*Corsi realizzatin ell'ambito dell'Operazione"Per un sistema internazionale:Scuola di Teatro Iolanda Gazzerro"-Rif. PA 2018-9877/RER, approvata con DGR 1208/2018 del 30/07/2018 e cofinanziata da Fondo Sociale Europeo PO 2014-2020 Regione Emilia-Romagna, Prog.2 e Prog.3.