Stiamo caricando

Bando di selezione per il corso Perfezionamento: Dramaturg internazionale

Bando di selezione per il corso Perfezionamento: Dramaturg internazionale

Perfezionamento: Dramaturg internazionale
(Settembre 2019 > Maggio 2020)

Nella stagione 2019/2020, nell’ambito dell’operazione “Per un sistema internazionale: Scuola di Teatro Iolanda Gazzerro”*, Emilia Romagna Teatro Fondazione realizza il corso Perfezionamento: Dramaturg internazionale. Il corso intende formare una figura artistica con conoscenze e competenze altamente qualificate e diversificate. Si tratta di fornire agli allievi frequentanti una serie di conoscenze teoriche fondamentali (da quelle inerenti le forme drammatiche della tradizione occidentale a quelle legate agli orizzonti post-drammatici e performativi di oggi) e un complesso di competenze specifiche sul fronte pratico (dalla composizione drammaturgica, anche dialogando con i nuovi media, alla progettazione culturale, alla gestione di attività editoriali e di scritture non teatrali), al fine di rendere disponibili al settore figure poliedriche e specializzate, capaci di affiancare gli artisti e di mediare la relazione tra lo spettacolo, il pubblico e la critica.

Figura da tempo riconosciuta a livello europeo, il Dramaturg – il cui campo di azione investe i processi di accompagnamento e consulenza artistico-culturali sviluppati intorno alla creazione teatrale, sia in rapporto agli artisti che in rapporto ai fruitori (affiancamento dei processi di messa in scena, progettazione di percorsi di approfondimento per il pubblico, elaborazione di quadri di riflessione teorica, curatela dei materiali di presentazione degli spettacoli, scrittura creativa…) – sta emergendo anche in Italia quale professionalità chiave nel rinnovarsi del settore dello spettacolo dal vivo. L'operatività poliedrica del Dramaturg – ruolo sospeso tra la riflessione teorica, la lettura critica, l'ideazione e lo sviluppo di politiche culturali, la pratica artistica, il dialogo con gli artisti, gli studiosi e i critici, e il confronto con il pubblico – risponde oggi alle nuove necessità del sistema di produzione teatrale, sia per i teatri stabili del territorio nazionale, sia per i numerosi festival presenti nel nostro Paese, ma anche per quelle compagnie che agiscono nell'ambito privato.

Il corso Perfezionamento: Dramaturg internazionale vuole essere un luogo di didattica applicata, in cui il processo di formazione trova il suo naturale complemento nei processi produttivi e comunicativi del teatro organizzatore. Il percorso formativo prevedrà dunque anche un diretto coinvolgimento degli allievi nella vita di Emilia Romagna Teatro Fondazione.

*Operazione Rif. PA 2018-9877/RER, approvata dalla Regione Emilia-Romagna con DGR 1208/2018 del 30/07/2018 co-finanziata da Fondo sociale europeo (Prog. 3)

SCARICA IL BANDO


FAQ

  1. Il corso è aperto solo ai residenti in Emilia-Romagna?

No! Il corso è rivolto a tutti gli aspiranti Dramaturg che – anche se residenti in altre regioni o in altri Stati – possano usufruire di un domicilio in Emilia-Romagna. Il domicilio è il luogo che ognuno può scegliere quale sede dei propri interessi e dei propri affari; per eleggerlo è sufficiente effettuare una dichiarazione scritta, che ha valore di autocertificazione.

Per accedere alle selezioni, è quindi necessario inserire l’indirizzo di domicilio in Emilia-Romagna nella scheda di iscrizione (Allegato 1 al bando). In caso di effettiva ammissione al corso o di altra necessità, è naturalmente possibile cambiarlo agilmente (purché sempre in Emilia-Romagna), semplicemente comunicandolo alla Scuola.

N.B. A differenza del domicilio, la residenza deve essere fissata recandosi presso gli appositi sportelli comunali. Naturalmente il domicilio può non corrispondere alla residenza. 

  1. È necessario certificare in qualche modo le pregresse esperienze formative o professionali in ambito teatrale e drammaturgico?

Sì! Come indicato nel bando, sarà tramite il curriculum vitae (datato e firmato) che il candidato autocertificherà le proprie esperienze pregresse.

  1. In cosa consisterà la prova scritta?

La prova consisterà nella formulazione di una breve risposta a una domanda aperta assegnata dalla commissione. In caso si verificasse la necessità di programmare il test scritto in più date, ogni domanda aperta sarà costruita secondo criteri trasparenti, oggettivi e misurabili.

  1. Il progetto culturale da presentare a voce può essere stato realizzato all’estero?

Certo! Qualunque progetto culturale esistente ritenuto interessante dal candidato può essere presentato alla commissione.

  1. La drammaturgia originale deve essere consegnata nella sua versione integrale?

No! È richiesta solo una sintetica traccia scritta, da consegnare alla commissione al momento del colloquio.